Tag

,


marta ajò

Inaugurazione della
BIBLIOTECA DEI LIBRI SALVATI DI ALLERONA – VIETNAM E STORIA CONTEMPORANEA
Allerona (Terni), ore 10.00, via del Poggetto, 22 febbraio 2014

Biblioteca Pino Tagliazucchi

La “Biblioteca dei libri salvati”, progetto realizzato dall’associazione Intra (Iniziative Trasversali),  iniziativa “maturata dalla convinzione che la base tematica e multilingue sulla quale sono impostate queste biblioteche sia uno strumento di attrazione per un turismo qualificato, di lunga permanenza nelle quattro stagioni”,  inaugura una nuova area culturale dedicata a Việt Nam e storia contemporanea.
La biblioteca infatti, che dispone di  un patrimonio di circa ottomila libri, si arricchirà dei  cinquemila libri provenienti dalla “biblioteca salvata” di Pino Tagliazucchi, e donata dalla figlia Nora.

Pino Tagliazucchi, è stato sindacalista, per anni dirigente del Comitato centrale della Fiom e figura rilevante dell’Ufficio internazionale, prima Flm, poi Fiom per cui ha curato la nascita e la pubblicazione della rivista “Notizie Internazionali”.
E’ stato soprattutto un profondo studioso di Storia dell’Asia, autore di volumi e saggi storico-politici sul Việt Nam; un paese che era per lui oggetto di passione e di studio.
Pino Tagliazucchi si può definire uno dei maggiori specialisti italiani della storia del Việt Nam. Accostatosi a questo Paese inizialmente per solidarietà, finì per conoscerne ogni aspetto, dalla cultura alla religione, alla filosofia, dalla storia alla tattica militare. In merito scrisse e pubblicò alcune opere e una traduzione di poesie popolari, i ca dao.

Una  inaugurazione importante dunque per tutti gli studiosi di storia dell’Asia ma non solo; una possibilità per ricercatori anche giovani della storia di quegli anni e che s’inserisce fra le numerose iniziative svolte dalla Biblioteca,  fra cui quelle portate avanti in collaborazione con la scuola per la promozione della lettura fra gli studenti, quelle per favorire la socializzazione dei soggetti diversamente abili, insieme a un ricco calendario di mostre fotografiche e spettacoli teatrali.

All’inaugurazione  del 22 febbraio interverranno:

il Sindaco Valentino Rocchigiani
la donatrice Nora Tagliazucchi
lo storico Renato Covino
la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini

raccolta delle tesi di laurea discusse dai cittadini di Allerona e da quanti altri hanno trattato argomenti che hanno a che fare con la storia e il territorio di Allerona.

Ma il fiore all’occhiello della biblioteca sono le tante iniziative realizzate negli anni, in primo luogo quelle portate avanti in collaborazione con la scuola per la promozione della lettura fra gli studenti, quelle per favorire la socializzazione dei soggetti diversamente abili, insieme a un ricco calendario di mostre fotografiche e spettacoli teatrali.

All’interno di uesto progetto, si svolgerà l’inagurazione della – VIETNAM E STORIA CONTEMPORANEA

Ore 10.00 – via del Poggetto

La biblioteca di cinquemila libri è stata donata a INTRA da Nora Tagliazucchi, figlia dello scomparso sindacalista.

Pino Tagliazucchi è stato un profondo studioso di Storia dell’Asia, autore di volumi e saggi storico-politici sul Việt Nam, animatore delle proteste contro la guerra degli anni 60, oltre che il promotore del Centro di Studi Vietnamiti, della Biblioteca Enrica Collotti Pischel e dell’Associazione di Amicizia Italia – Viet Nam.

Intervengono:
il Sindaco Valentino Rocchigiani
la donatrice Nora Tagliazucchi
lo storico Renato Covino
la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini

In quest’ottica il Comune si è reso parte attiva per salvare una rara biblioteca di 5mila documenti afferenti le vicende storiche, militari, politiche, economiche, sociali e culturali della seconda parte del secolo scorso.

Il fondo proviene da una donazione privata della famiglia di Pino Tagliazucchi, famoso giornalista, uno dei maggiori specialisti italiani della storia del Vietnam cui, si accostò inizialmente per solidarietà, finendo poi per conoscerne ogni aspetto, dalla cultura alla religione, alla filosofia, dalla storia alla tattica militare. In merito scrisse e pubblicò alcune opere e una traduzione di poesie popolari, i ca dao.

Oltre al Vietnam, fanno parte della biblioteca “classici” della cultura di sinistra italiana ed internazionale; opere di storia e di strategia militare – da Cesare a Von Clausewitz – ed altri titoli di economia politica, politica economica, sindacato, ecc. Molti i libri in lingua straniera, soprattutto inglese e francese, ma anche tedesco, spagnolo, portoghese e in piccola parte vietnamita.

Il Comune di Allerona si propone di fare di questa importante biblioteca, unica nel suo genere, consultabile in rete, un importante punto d’incontro e di riferimento su quell’intreccio fitto di eventi che fu la seconda parte del secolo scorso promuovendo, per mezzo del proprio assessorato alla cultura studi, incontri e convegni e non si nasconde l’obiettivo che il fondo possa divenire meta di un turismo tematico, interessato al sapere raro e profondo, spesso introvabile, durante tutto l’anno.

Nelle prossime settimane i libri arriveranno ad Allerona e verranno sistemati nella scuola elementare. Sarà quindi predisposto un programma delle iniziative culturali, da realizzarsi nel 2012, con incontri dedicati alle materie della paleontologia, filosofia, etruscologia, archeologia, storia moderna, botanica e zoologia e altri.

Non possiamo tacere che a far nascere questa struttura sia stato il trait d’union iniziale dell’Associazione Amici di Allerona la quale auspica che questa vicinanza possa contribuire ad avvicinare il pubblico adulto anche alla fruizione della biblioteca comunale di cui in questi primi venticinque anni sembrano essersi accorti soltanto i bambini.

La biblioteca comunale di Allerona festeggia i 25 anni

Annunci