Tag

,


andrea-martis-bosco-astratto-in-autunno-emozioni-calde

Mi si addice l’autunno:

i suoi toni sfumati

la sua luce precaria

l’indugiare delle marine

finalmente deserte

in certo languori indecisi;

e lo sbadiglio dimesso dell’alba

sul profilo sbiadito dei colli

mentre il cielo svuotato

si tinge d’un timido rosa.

Mi si addice il silenzio

la resa dei campi  custodi dei semi

alla clemenza del prossimo inverno

e la modestia dei ciclamini di bosco

o quella dei crochi gentili

che accendono lievi le macchie e i giardini.

Mi si addice il cader delle foglie

la loro bellezza struggente

prima che il vento le porti lontano.

Maria Gisella Catuogno

 

Annunci