Marina Torossi Tevini

 

MARINA TOROSSI TEVINI nata a Trieste è laureata in lettere classiche. Ha pubblicato nel 1991 la raccolta di poesie Donne senza volto (Italo Svevo), nel 1994 la raccolta di racconti Il maschio ecologico (Campanotto) e nel 1997 L’unicorno (La felicità e altri paradossi). Ha curato la pubblicazione postuma del romanzo del padre La valle del ritorno (1997). Nel 1998 è stata inserita in Lichtungen, pubblicazione dell’Università di Graz.

Nel 2002 ha pubblicato la raccolta di racconti Il migliore dei mondi impossibili, nel 2004 il romanzo Il cielo sulla Provenza, nel 2008 Viaggi a due nell’Europa di questi anni e nel 2010 Le parole blu (Campanotto) (vincitore del Golfo di Trieste per la narrativa). È uscita nel 2012 la raccolta di racconti L’Occidente e parole (vincitrice del Contemporanea d’autore per la narrativa edita).

Collabora alle riviste Arte&Cultura, Nuova antologia, Stilos, Zeta News. È membro del Pen Club di Trieste. Fa parte del direttivo di alcune Società culturali triestine. Alcune sue opere sono reperibili in rete.

1 risposta a “Marina Torossi Tevini”

  1. claudia ponziano ha detto:

    In occasione della mostra su Amedeo Modigliani, al Palazzo Reale di Milano dal 21 febbraio, Graus editore pubblica “Elvira la modella di Modigliani”, di Carlo Valentini.

    La Parigi degli artisti, da Picasso a Renoir, da Cézanne a Matisse, la città della Belle Epoque, della mondanità e delle corse dei cavalli, dell’invasione tedesca nella prima guerra mondiale, ma soprattutto la Parigi di Modigliani coi suoi eccessi, la sua creatività, i suoi patimenti e la sua umanità, narrata attraverso la vita rocambolesca di una delle protagoniste di quel periodo, Elvira la Quique, che di Modigliani fu modella e amante. Carlo Valentini, giornalista Rai, propone con “Elvira, la modella di Modigliani” (Graus editore) una biografia-romanzo in cui si ripercorre tutta l’avventura artistica e personale di Amedeo Modigliani, ricostruendo il legame che unì il pittore alla modella di alcuni dei suoi celebri nudi, allo stesso tempo casti e ammiccanti.
    Attraverso Elvira, eroina quasi inconsapevole di una delle stagioni più esaltanti della recente storia artistica europea, l’autore, con stile stringato, quasi da reportage giornalistico, ci conduce nel cuore della Parigi bohemienne, ci fa conoscere i suoi abitanti poi divenuti famosi e ci guida in quelle irripetibili atmosfere in cui si intrecciavano libertà e gioia, frustrazioni e amarezze, illusioni e disillusioni, amori e tradimenti. Si tratta di una riproposizione della vita artistica di Modigliani da un’ottica assai originale che attinge anche a documenti inediti e che conferma come spesso la genialità nel mondo dell’arte venga riconosciuta solo dai posteri, non a caso l’artista morì di stenti mentre l’8 novembre 2006 la casa d’aste Sotheby’s ha aggiudicato a New York un suo quadro per 31 milioni di dollari.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...