Tag

, ,


brenda

Ave Maria,

di silicone piena nelle grazie,

il signore è con te per venti euro.

Ti sei rigenerata tra le donne,

ma non avrai mai frutti in seno,

benedetta per le curve esagerate,

pelle di seta, dominio di eroina e ormoni.

Ave, madonna nera, merce, carne,

sotto le docce di luce dei lampioni,

avvolta nei cartocci degli sguardi,

tra i barriti dei fari, a frotte, i peccatori,

a te clamanti, vengono ai sollazzi:

camionisti, gaudenti, governatori;

assunta sugli altari: i paparazzi.

Santa Maria, povera crista-cristo, fronte – recto,

tu non avrai mai stelle, ma dolori,

in case-stalle elargirai languori.

Madonna brasileira,

madonna delle blatte,

nessuno pregherà per te,

preda dei disonesti,

nell’ora della morte

servita sul vassoio dai servizi,

negra dagli occhi neri e pesti, tradita,

impasticcata per gli ultimi supplizi,

crocifissa nel sonno sulla branda,

affumicata come una salsiccia.

Puttana povera,

madonna infima,

 assunta in cielo in fil di fumo,

povera Brenda! Ave!

polvere nera di Maria!

Roma, 2010, 26.04 – 03.05

-Brenda (il cui vero nome era Wendell Mendes Paes, nato in Brasile il 28 novembre 1977) fu trovata morta asfissiata nella sua casa invasa dal fumo il 19 novembre 2009; la trans brasiliana, 32 anni, era stata coinvolta nella vicenda di sesso, droga e ricatti che aveva portato alle dimissioni di Piero Marrazzo, presidente della Regione Lazio.-

[La poesia di Michele Arcangelo Firinu, letta da Simone Cristicchi, è inserita in mp3 nel CD “Monologhi incivili” di Simone Cristicchi, allegato al libro: “Dialoghi incivili” – Elèuthera, 2010]