Tag


Gunpowder Forest Bubble di Loris Gréaud è pura poesia. Si entra in una stanza di Palazzo Grassi e si viene inghiottiti da un mondo alieno. Non siamo più dentro ma fuori, in una foresta di alberi giganti semplificati, allo stesso tempo veri e simbolici. Ci sovrastano, sono neri e tendono i rami verso l’alto. In mezzo a loro, in fondo al bosco la luna è un pallone luminescente impigliato, più grande del normale – ma deve essere così. Le alte finestre che danno sul Canal Grande sono oscurate, il mondo-fuori appare attenuato, irreale. La visione all’interno è dominante. Gunpowder Forest Bubble fa pensare: il materiale sintetico dei suoi alberi è mescolato con polvere da sparo.

http://www.palazzograssi.it/mostre/mostre-in-corso/mondo-vi-appartiene/mappa-sale/loris-greaud