Tag

,


vento 4 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

***

al mattino sono stanca,
nella notte  – non so come –
accumulo  sabbia a mani nude
sulle unghie rimane il vento
che il sonno non spazza via
 
oh, Maria,  hai un nome bello ricamato al tombolo
 
ma le vecchie che lo portano ne fanno uno sciupìo
pregando a labbra strette
 
come temo le briciole di pane sulle labbra
 
come tremo nelle dita e dentro gli occhi
 
ho fatto finta d’innamorarmi dei figli unici
che ammazzano i fratelli per dominare un cuore
i miei Caino che non voglio più toccare
 
hai visto come la pelle maschia
mischia il grano alla gramigna?
 
toglimi i lacci delle scarpe
 
lascia che  vada a piedi nudi dentro il fiume
nelle secche delle rive dove folaghe assonnate
non temono il candore
 
oggi scrivo con i nervi delle braccia
sono stecche di balena
che difendono il nudo chiosco
dei miei capelli

 

immagine: vento4
fotografia ed eleborazione grafica
di Margherita Gadenz e paola lovisolo
qui    l’ originale

Advertisements