Tag

, , ,


 

 

Ai rami del biancospino

che sta per aprire

i petali bianchi

prova a intrecciare

il filo dei pensieri

ché vi si avvolgano

lievi

come pioggia di marzo

che sfiora e non bagna

e carezza incerta

di timido amante

che vorrebbe e non osa.

Ha voglia di gioia

di quiete in questo

esordio d’aprile

che solletica il cuore

anche senza donarle

ghirlande di rose

o canto d’allodola

che saluta il chiarore.

Le basta l’abbraccio

del cielo

quando varca la soglia,

sentire sul viso

il tepore dell’aria

e far visita al mare

per capirne l’umore.

Le basta posare

sull’erba il veleno

dell’ansia in agguato

e riuscire a guardare

lassù

dove il sole distilla

spremiture

di rosso e d’arancio.

About these ads