Tag

, , , , , ,


turner 2

le stagioni vibranti e compresse, suoni in contrasto acidulo –
questo ricordo – pennellate a guazzo in tempesta –
le brume spumavano a perdersi nella maniera di Turner
fra gialle incrostazioni naufraghe, mostri fluttuanti dall’occhio fisso
lo sguardo di Dio si celava dietro masse disalberate

e poi ricordo
spigoli in pietra al centro
di prospettive raggianti, sfalsate –
le statue giacevano stese in  tranquillità sinistra
e non mandavano echi, le piazze –
assorbivo inchiostri e urla fatue
tra le maglie aperte del tempo,
sangue  fluiva dalle mie dita escoriate
sentivo battere chiodi, note precipitare
moribonde sull’orlo del caos

annusavo il tempo

avrei voluto armonia
intervalli fra suoni svanenti, un coro intorno a me –
dopo il sipario emersero
impazienti rimorsi, pungoli, nostalgie
le carezze non date

in deriva di attesa
mi sommerse un liquefatto silenzio

About these ads