Tag

,


Personaggi precari
Vanni Santoni 

Editore Unwired Media – RGB 2007
Collana Scritto misto
Pagine 111, euro 7,90 

La precarietà è ormai condizione comune: viviamo una vita provvisoria in un mondo insicuro, con un lavoro a contratto e amori a tempo determinato. In questo scenario anche i personaggi dei romanzi si adeguano e vivono in pieno la loro precarietà, ormai l’unica cosa sicura della nostra vita incerta.
L’idea è di Vanni Santoni che l’ha sperimentata prima in rete con un blog dallo stesso nome del libro e ora, trasferiti su carta i suoi personaggi, li ha resi disponibili per chiunque abbia bisogno di loro e della loro flessibilità.

Un libro da sfogliare e leggere con allegra incoscienza, riconoscendo tra le sue pagine i nostri vicini di casa, i colleghi di lavoro (se ne abbiamo uno, seppure per tre mesi) e noi stessi. Santoni descrive il nostro tempo, le nostre insicurezze e i nostri beffardi tic, le sconclusionate forme di sfiducia e le compulsioni ossessive di cui ci rivestiamo per affrontare tutta questa incertezza che ci sovrasta e vorrebbe farci soccombere.
Con poche, pochissime parole, Vanni Santoni riesce a descrivere un personaggio: Flavia – Che brava donna! (… e che palle.), oppure: Milena – Milena è un bicchiere d’acqua distillata, ma tiepida, e ancora: Angel – Le otto della sera. Angel chiede a se stesso cos’ha fatto di utile oggi: “mi son fatto la barba”, si risponde, e ride.
Caustico quanto basta per farci ridere della nostra banalità, Santoni ha anche vene di poesia: Bea – La Bea era già una figura materna a tre anni, ma ha anche la lucidità necessaria per scandagliare in profondità i nostri vizi e le nostre (poche) virtù: Nadia - Nadia esce di casa contenta. Al terzo bar che la assume ne ha trovato uno in cui il padrone, alla fine della prima giornata di lavoro, non ha abbassato la saracinesca per provarci.
Un libro molto originale, questo di Vanni Santoni, un libro che racconta lasciando ampio margine all’immaginazione di chi legge. Un libro che crea fantasia e flessibilità: ciò che serve per vivere.

* Il libro di Vanni Santoni ha una licenza Creative Commons ed è quindi liberamente scaricabile qui.
Vanni Santoni e i suoi personaggi sono invece reperibili qui.

About these ads