Tag

, , , , , , , , , , , ,



(foto, Franco Fontana)

E’ una silloge intima e discreta, quasi sussurrata “Fiori di vetro”, ricca di colloqui interiori, umori, sfumature e mutamenti dell’animo. La leggo seguendo le tracce e le ventura della terra. Vive in Irpinia Antonietta Gnerre. Una terra di profumi e colori, cristallizzata come i fiori di vetro del titolo. Attraversata da un tempo del silenzio che la rende talvolta fiabesca, talvolta immobile e ferma, talvolta nostalgica, malinconica e assente. Terra fatta di strade e fiumare da accogliere e attraversare. Da toccare e trattenere nelle mani.

*

In Irpinia le ginestre
scolorano i piedi
dei contadini tra la cenere
d’agrifoglio affidata

al cibo dei ricordi

con le mani nelle ortiche
tra i silenzi dei portoni
che non si aprirono

*

Se immergo le mani
nella fiumara
trovo sassi
forse mille sassi
che mi attendono
Tanto peso
attraversa
con ruvide speranze
il viaggio dell’Irpinia
sulla pelle del silenzio

qui io le guardo
arrivare tra le mani
contro un cielo di vetro

*

L’inverno è un muro normanno
un sentiero che sfila dalle ossa
delle foglie piedi di marmo
S’apre il rosmarino nella foschia
come diamante cattura le virtù
degli uccelli seduti sui fili di metallo.
I fischi dell’erba sono smarriti
legati come giunchi sulle petraie
Tutti i segreti sono coperti di ghiaccio
si spacca il mio cuore in questa terra
Nei cerchi sbiaditi dei ceci in silenzio
lucidiamo sottili semi di limone.

*

Questo tempo è vivo di abbracci
e di cieli arancioni di lacrime

ti prego abbandonami nei cerchi
della luce fragile delle tende

e dimentica il mio cuore
nel Sud dei tormenti

*

Sulle vie dell’Irpinia le more
reflettono gusci di segreti
calati nell’inchiostro fra
la fanghiglia consegnata
alle pareti Bolle galleggianti
fallite dal silenzio di uno stanco
ramo di racèmo sognano ore
incannucciate di malinconia

in questa terra di figurine

*

Antonietta Gnerre è nata ad Avellino nel 1970 e vive a Prata di Principato Ultra. Ha pubblicato Il Silenzio della Luna (Menna, 1994); Anime di Foglie (Delta 3, 1996).

Antonietta Guerre, Fiori di Vetro (Restauri di solitudini), Prefazione di Alessandro Ramberti, Fara Editore 2007

Maria Pina Ciancio

About these ads